HomeContorni e dintorni Bomba calabrese (o Piccantino)

Bomba calabrese (o Piccantino)

Posted in : Contorni e dintorni on by : vanny_admin Tag:, , , , , , ,

Bomba calabrese (detta anche Piccantino) vegan

Bomba calabrese

TEMPI: Preparazione 2 giorni circa

Ingredienti per 6 vasetti:

  • 1 gambo di sedano
  • 1 carota
  • 500 gr di melanzane
  • 300 gr di peperoni rossi
  • 100 gr di peperoncini ( e qui viene il bello!!!)
  • 2 spicchi d’aglio
  • 1 mazzetto di basilico
  • 1 cucchiaio di prezzemolo tritato
  • aceto bianco
  • olio evo
  • sale marino integrale

 

Il re della ricetta!!!

Procedimento

  • Tagliare le melanzane, la carota, il sedano e i peperoni  a cubetti piccolissimi
  • Indossare dei guanti di nitrile e tritare molto finemente i peperoncini facendo attenzione a non toccarsi gli occhi o altre parti del corpo
  • Tritare finemente l’aglio e il basilico e poi unire tutte le verdure compresi i peperoncini e il prezzemolo
  • Prendere una ciotola capiente (io ho utilizzato un’insalatiera) e mettere uno strato di verdure poi cospargere di sale e ripetere fino alla fine di tutte le verdure.
  • A questo punto versare l’aceto bianco fino a coprire completamente le verdure, posizionare un piatto con un peso sopra (io ho messo una bottiglia piena di acqua) e lasciare così per 24 ore.
  • Trascorse le 24 ore eliminare tutto il liquido che si sarà formato, mescolare le verdure e coprire nuovamente con aceto bianco e coprire nuovamente con un piatto e un peso e lasciare per altre 4-5 ore.
  • Eliminare nuovamente tutto il liquido che si è formato
  • Sterilizzare i vasetti e i tappi (io ho utilizzato il microonde per i vasetti di vetro e un pentolino di acqua bollente per i coperchi)
  • Mettere tutte le verdure nel mixer e frullare. Io non ho creato una crema ma questo va a gusto personale
  • Riempire i barattoli ma non fino al bordo, lasciando un po’di spazio e poi versare l’ olio evo
  • Chiudere i barattoli ma senza stringerli perché l’olio lentamente scenderà tra i pezzetti di verdure e quindi ci sarà sicuramente da fare un ‘aggiunta. Dopo 1-2 ore controllare il livello dell’olio e se necessario versarne ancora. Tutta la verdura deve essere completamente sotto l’olio e se volete in commercio vendono delle apposite griglie di plastica che vanno inserite nei vasetti per premere verso il basso il contenuto.
  • Chiudere molto bene i vasetti e conservare in dispensa

ATTENZIONE! ATTENZIONE!! Questa sarebbe la ricetta dell Bomba Calabrese che potete trovarne anche con alcune varianti tipo l’aggiunta di carciofini o funghi ma la maggior parte rispecchia più o meno questo procedimento e questi ingredienti…..io però ho dovuto fare un’ulteriore modifica perché ho fatto un “piccolissimo” errore nella scelta dei peperoncini.

Mio marito aveva raccolto tutti  gli ultimi peperoncini che erano rimasti sulle nostre piante e li ha messi in una ciotola e io ho pensato bene di usarli per questa salsa non pensando che tra le varietà che c’erano (jalapeno, tabasco, calabresi) c’era anche un famigerato CAROLINA REAPER!!!

Per chi non conosce le varietà di peperoncini, questo è il peperoncino più piccante al mondo 1.569.300 (con picchi di 2.000.000) della scala Scoville!

A questo punto la salsa sarebbe stata immangiabile e avremmo rischiato il ricovero al Pronto Soccorso perciò ho dovuto inventarmi qualche cosa per renderla commestibile…..prima di tritare nel mixer le verdure elencate negli ingredienti ho aggiunto dei pomodori tagliati a cubetti (15 pomodorini). Gli alimenti acidi attenuano il piccante quindi tra l’aceto bianco utilizzato e i pomodori ho arginato la tragedia!

Fate quindi molta attenzione ai peperoncini che utilizzate….è vero che deve essere una salsa piccante però deve essere commestibile!!

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook